San DonatoToday

San Donato, protesta contro la sosta a pagamento: strisce dipinte di bianco

Il "raid" notturno: in passato danneggiati i parcometri

Continua, a San Donato Milanese, la "guerra" di un gruppo di cittadini contro il nuovo piano di sosta, che prevede strisce blu a pagamento in varie parti della città, entrato in vigore il 2 aprile. Nella notte tra venerdì e sabato, nel parcheggio davanti alla sede del municipio, ignoti hanno dipinto con strisce bianche i posti auto, in tutto una ventina scarsa, che si trovano vicino a quelli (gratuiti) riservati ai dipendenti comunali.

Solo l'ultimo atto di una protesta che, dal mese di marzo, sta "infuocando" la cittadina dell'hinterland sud-est di Milano. Si ricordano in particolare, a fine marzo, le centinaia di persone radunate davanti al municipio nella serata in cui il consiglio comunale respingeva le mozioni di opposizione per chiedere di indire un referendum tra i residenti («manca il regolamento attuativo», la risposta dell'amministrazione).

La polizia locale sta ora cercando di capire chi abbia dipinto di bianco gli stalli e comunque ricorda che lunedì, quando riprenderà dopo la pausa del weekend la sosta a pagamento, farà fede la segnaletica verticale: in altri termini, bisogna pagare in ogni caso la sosta.

Il raid contro i parcometri

La protesta dei cittadini contrari alle strisce blu è stata altalenante: da una parte manifestazioni del tutto pacifiche seppure "rumorose", come la già citata serata in municipio o altri presidi sempre di fronte alla "casa comunale"; dall'altra, qualche atto vandalico come il "raid" contro vari parcometri, che sono stati danneggiati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento