San DonatoToday

Da WhatsAppa a Tesla: le pasticche di ecstasy "griffate" sequestrate al parrucchiere

I carabinieri di San Donato hanno sequestrato un vero e proprio "bazar" di droghe sintetiche

Una parte della droga sequestrata

Aveva un vero e proprio bazar di droghe sintetiche: ketamina, metanfetamina, droga dello stupro (Ghb) e pasticche di ecstasy divise per di "gradazioni" di principio attivo, ognuna con un nome diverso. C'era Whatsapp, tra le più forti, e poi Tesla, Donkey Kong e una "dedicata" persino il nome del rapper americano Tekashi69.

È un vero e proprio tesoretto di droghe sintetiche quello che i carabinieri della compagnia di San Donato, guidati dal maggiore Antonio Ruotolo, hanno sequestrato a casa di un ragazzo italiano di 22 anni. Per lui, parrucchiere di professione, sono scattate le manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il rave a Settala e il blitz a casa del giovane

L'operazione è scattata nella serata di sabato 23 novembre mentre all'interno della ex Tnt Traco di via Fratelli Rossetti a Settala si stava svolgendo un rave party con quasi un migliaio di ragazzi. I militari hanno notato il pusher all'interno di un pub della zona, addosso aveva qualche grammo di stupefacente ma il vero "bazar" lo hanno trovato a casa sua.

Quando i militari hanno aperto il vano contatori si sono trovato di fronte a un vero e proprio tesoretto di droghe sintetiche. In totale sono stati sequestrati 60 grammi di ketamina, 21 di droga dello stupro e altri 7 millilitri in forma liquida, poi 25 grammi di di metanfetamina e circa una cinquantina di pasticche di ecstasy di diverso tipo. Per lui sono scattate le manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La droga nelle prossime settimane sarà analizzata al dettaglio ma, secondo quanto riferito dai militari, alcune delle pasticche trovate si trovano spesso sul mercato americano e in particolare californiano.

Il rave a Settala

Si è concluso domenica mattina, invece, il rave party che era iniziato sabato pomeriggio all'interno del capannone della Tnt Traco di Settala. I militari hanno precisato che hanno identificato "centinaia di ragazzi" e per loro scatterà una denuncia per invasione di edifici.

Sequestri di droga sintetica a San Donato

Non è la prima volta che i carabinieri della compagnia di San Donato mettono a segno un importante sequestro di droga sintetica: a marzo 2017 avevano intercettato diverse centinaia di compresse di ossicodone, un oppioide molto più potente della morfina ed eroina utilizzato solitamente dai malati terminali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in viale Fulvio Testi: uomo travolto e ucciso dal tram della linea 31

  • Milano, auto piomba alla fermata del bus in via Novara: due investiti, gravissima una donna

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

Torna su
MilanoToday è in caricamento