San DonatoToday

Capriolo scappa e si rifugia nel giardino della scuola: salvato da Enpa e liberato nel bosco

L'animale, un adulto tra i due e sette anni, è stato sedato e poi liberato nel bosco Wwf

Gita "fuoriporta" per un capriolo che martedì ha deciso di rifugiarsi nel giardino della scuola Martin Luther King di via Di Vittorio a San Donato Milanese, in quel momento chiusa perché erano in corso le operazioni di smontaggio dei seggi per le elezioni.

L'animale, un adulto tra i due e sette anni che dovrebbe essere passato dalla Campagnetta, è rimasto a lungo nei pressi dell'istituto, fino a quando gli esperti di Enpa - l'ente nazionale protezione animale - e del nucleo salvaguardia della fauna della città metropolitana di Milano hanno capito come sedarlo senza rischi. 

Una volta addormentato, il capriolo è stato portato all'interno del bosco Wwf di Vanzago e sottoposto a tutte le visite del caso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Martedì mattina la bella notizia: "L'animale si è ripreso perfettamente - ha spiegato il comune di san Donato - ed è stato liberato nell'oasi in perfette condizioni di salute". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

  • Bollettino contagi coronavirus: a Milano trovate sei persone positive, 16 nella città metropolitana

  • H&M chiude a Milano, lavoratori trasferiti ad Ancona (e non solo): "Non ci fanno rientrare"

Torna su
MilanoToday è in caricamento