San DonatoToday

In casa hanno un "centro commerciale" hi-tech illegale: arrestati

In manette 6 romeni: 150mila euro di merce rubata tra smartphone e tablet. L'appartamento era una "rivendita" con decine di clienti

Sei persone di origine romena (dai 33 ai 27 anni) sono state arrestate dai carabinieri della compagnia di San Donato per ricettazione. 

Nella loro casa, l'altro giorno, in via Torino a Pozzuolo Martesana (Sudmilano) è stato trovato un vero e proprio ipermercato "tecnologico" di cose rubate: merce per 150mila euro, 300 smartphone tra Iphone e Galaxy, decine di fotocamere e una trentina di tablet. 

I sei non hanno saputo dare una spiegazione plausibile sulla provenienza dei prodotti. 

La "soffiata" agli uomini dell'Arma è arrivata da alcune persone che notavano, nell'appartamento, un via vai molto sospetto, che faceva presagire a un giro di prostituzione. Ma nella realtà si trattava di un "centro commerciale". Perfettamente illegale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Notte di incidenti a Milano: schianto tra auto in via Primaticcio, 5 ragazzi feriti e un uomo in coma

  • Uomo sui binari travolto e ucciso dalla metro rossa: aveva 24 anni

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento